Il nostro impegno

zero-web

AIRC

 

Questo sito utilizza i cookies.

L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione.

I cookie memorizzano informazioni utili sul computer per aiutarci a migliorare l'efficienza e la rilevanza del nostro sito.In alcuni casi sono essenziali per il corretto funzionamento del sito.

 

Questo sito web utilizza Google Analytics che a sua volta  utilizza i "cookies" per consentire di raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utlizzo del sito  da parte Vostra compreso il Vostro indirizzo IP.

 

L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie

 

Donazione AIRC

Regolamento EMAS N.1221

EMAS indica in modo sintetico il Regolamento europeo n.1221/2009 che disciplina il sistema comunitario di ecogestione ed audit, ed è un acronimo inglese che sta per:
Eco-Management and Audit Scheme.

Il Regolamento CE n. 1221/2009 (EMAS III) sostituisce ed abroga il Regolamento 761/2001 (EMAS II) ed il Regolamento CEE 1836/93 (EMAS).

L’adozione di un sistema di gestione ambientale (SGA) conforme alla UNI EN ISO 14001 rappresenta il requisito fondamentale per la registrazione EMAS, ma non è l'unico.

Il regolamento ha l'obiettivo di favorire, su base volontaria, una razionalizzazione gestionale degli aspetti ambientali delle organizzazioni, basata non solo sul rispetto dei limiti di legge, ma sul miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali, sulla creazione di un rapporto di fiducia e trasparenza con le istituzioni e con il pubblico e sulla partecipazione attiva dei dipendenti.

Un'organizzazione che intende aderire al Regolamento EMAS deve:

  • Effettuare un'ANALISI AMBIENTALE INIZIALE delle proprie attività, con la quale stabilire i propri aspetti ed impatti ambientali e valutarne la significatività
  • Stabilire la propria POLITICA AMBIENTALE: obiettivi e principi generali di azione rispetto all'ambiente che diventeranno il quadro di riferimento per fissare obiettivi e target specifici
  • Elaborare un PROGRAMMA AMBIENTALE che contenga le misure da adottare per raggiungere obiettivi e target di miglioramento fissati
  • Dotarsi di un SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE (ISO 14001), cioè quella parte del sistema complessivo di gestione (struttura, pianificazione, responsabilità, pratiche, procedure, processi e risorse) che consente di sviluppare e mantenere l'efficienza ambientale
  • Effettuare l'AUDITING, una valutazione sistematica, periodica, documentata e obiettiva delle prestazioni dell'organizzazione e del sistema di gestione ambientale
  • Predisporre una DICHIARAZIONE AMBIENTALE destinata al pubblico, che comprenda politica ambientale, descrizione dell'organizzazione e del sistema di gestione ambientale, aspetti ambientali significativi, obiettivi e target ambientali, prestazioni ambientali dell'organizzazione
  • Fare valutare e convalidare la Dichiarazione Ambientale da un VERIFICATORE AMBIENTALE ACCREDITATO indipendente, così da poter ottenere dal Comitato Ecolabel-Ecoaudit la REGISTRAZIONE nel registro EMAS dell'Unione Europea e l'utilizzo del relativo logo